Casa bioclimatica

Il sito scelto dalla committenza è in zona collinare, immerso nel verde canavesano, con ampia vista dell’arco alpino.

 

Il nuovo edificio unifamiliare è disposto su tre livelli dei quali uno al piano interrato e due fuori terra.

Il piano interrato è stato realizzato con metodologia di costruzione tradizionale. Fondazioni , murature in elevazione e solaio in calcestruzzo armato, a parte la zona dell’autorimessa che è stata coperta con un solaio in predalles collegato a quello latero cementizio.

Il piano seminterrato è stato isolato dal terreno mediante una pavimentazione aerata.

I due livelli superiori (piano terreno e primo) sono stati realizzati con il “prefabbricato” totalmente in legno.

Perchè una casa prefabbricata in legno:

La scelta di costruire una casa interamente in legno è stata dettata oltre che da esigenze di contenimento dei consumi energetici, anche dalla valutazione di parametri non indifferenti in merito all’isolamento acustico, all’uso dei materiali e del sistema di assemblaggio che non necessitano di manutenzione nel tempo, alla struttura che non permette la formazione di umidità e di muffe, alla garanzia del produttore valida per 30 anni nonché all’abitabilità ottenuta appena dopo 4 mesi dall’inizio dell’assemblaggio della casa.

La struttura è interamente realizzata con essenze di abete e larice, le pareti sono assemblate ad incastro tramite tiranti in acciaio che agiscono su boccole filettate. Da questo momento la casa sarà pronta ed abitabile entro 4 mesi.

Alcuni parametri:

1) volume lordo dell’edificio fuori terra mc. 632;
2) superficie utile di calpestio mq. 155;
3) indice di prestazione enegetica pari a 36,82 Kwh/mqanno e pertanto inserito nella classe energetica B nazionale.
4) impianti di riscaldamento autonomo con caldaia a condensazione a gas GPL;
5) terminali di erogazione del calore pannelli radianti annegati nel pavimento;
6) tetto ventilato ed isolato con pannelli di fibra di legno spessore cm. 18,00.

I lavori terminati: